Quando inizia il crepuscolo, l'enotera prende vita. La pianta, originaria del Nord America, deve il suo nome ai suoi fiori luminosi, che si aprono completamente solo quando fa buio. L'olio prodotto dai semi dell'enotera contiene acido gamma-linolenico (GLA). Si tratta di un acido grasso omega-6 di cui l'organismo ha bisogno per mantenere la funzione cerebrale e la salute riproduttiva. Questo acido grasso è anche essenziale per la crescita dei capelli e delle ossa. Grazie all'elevato numero di ingredienti, l'olio di enotera è ritenuto in grado di avere un effetto positivo sulle malattie della pelle e sui disturbi mestruali e della menopausa. 

Indice dei contenuti

Che cos'è l'olio di enotera?

L'enotera appartiene al genere Oenothera. Cresce soprattutto nel continente nord e sudamericano, ma in Europa è già naturalizzato, a differenza della lucuma e del reishi. È stata introdotta in Europa circa 350 anni fa come pianta ornamentale e ora cresce anche allo stato selvatico, ad esempio sulle massicciate ferroviarie. I fiori luminosi, che si schiudono completamente solo al tramonto, attirano le falene, che si occupano anche dell'impollinazione. Per la produzione dell'olio di enotera si utilizzano solo i semi dell'enotera. Non esiste un tempo di raccolta fisso, poiché i singoli semi sono soggetti a processi di maturazione diversi. È quindi importante che i coltivatori monitorino l'intero processo di maturazione. Solo quando i semi sensibili hanno assunto un colore marrone, possono essere raccolti con la massima cura. In un'ulteriore fase di lavorazione, i semi vengono essiccati e poi trattati con un processo di pressatura a freddo. In questo modo è possibile preservare i preziosi ingredienti dei semi.

Olio di enotera - Ingredienti

L'olio di enotera contiene ingredienti preziosi, la maggior parte dei quali sono acidi grassi. Grazie all'elevata percentuale di acidi grassi salutari, l'olio di enotera può essere un'alternativa agli oli convenzionali di semi di lino o di girasole.
  • Acido gamma linolenico: L'acido gamma linolenico è un acido grasso omega-6 triplo insaturo che viene utilizzato principalmente per l'ipertensione e la neurodermite. Inoltre, si dice che l'acido grasso contribuisca a limitare l'infiammazione e a ridurre le cicatrici.
  • Acido linoleico: Anche l'acido linoleico appartiene agli acidi grassi insaturi tripli. Gli utenti conoscono questo acido grasso soprattutto come additivo nelle creme. Le proprietà antinfiammatorie dell'acido grasso sono utilizzate nel trattamento dell'acne o per la terapia di aree cutanee infiammate. L'acido linoleico viene utilizzato anche per prevenire le cicatrici, poiché si dice che rafforzi la barriera cutanea.
  • Acido oleico: È uno degli acidi grassi monoinsaturi e può sviluppare il suo effetto in profondità nella pelle. In particolare, viene utilizzato per prevenire le screpolature e la secchezza della pelle. Soprattutto nella stagione più fredda, protegge la barriera cutanea sensibile dai danni del freddo.
  • Polifenoli: Si dice che questi ingredienti abbiano proprietà speciali. Tra l'altro, si ritiene che venga impedito il deposito di grasso all'interno dei vasi e delle cellule e che si prevenga la calcificazione vascolare. Alcuni polifenoli avrebbero anche un effetto favorevole sul decorso del morbo di Alzheimer. Ma anche la pelle beneficia delle proprietà antinfiammatorie dei polifenoli.
  • Vitamina E: Non a caso molti prodotti cosmetici contengono vitamina E. L'effetto antiossidante è in grado di attenuare efficacemente le piccole rughe e di ringiovanire l'aspetto della pelle. Ma la vitamina E potrebbe svolgere un ruolo essenziale anche per il muscolo cardiaco e i vasi sanguigni. Sia l'olio di Gotu Kola che l'olio di enotera contengono vitamina E. 
 

Olio di enotera - Applicazione

Gli effetti positivi dell'olio di enotera sulla pelle sono descritti da tempo. Alcuni studi sono stati dedicati all'influenza positiva dell'olio di enotera sulla neurodermite, tra le altre cose.

L'olio di enotera viene utilizzato per le seguenti malattie e disturbi:

  • Neurodermite
  • Psoriasi
  • Acne
  • Pelle secca
  • Prurito della pelle
  • Pelle dolorante
  • Artrite (reumatoide)
  • Allergie
  • Sindrome premestruale (PMS)
  • Sintomi della menopausa
  • Mal di testa
  • Regolazione del metabolismo dei grassi

Olio di enotera - Effetto

L'olio di enotera viene utilizzato per vari disturbi e malattie. Soprattutto, sono stati osservati effetti positivi sulla pelle.

Olio di enotera per i problemi della pelle

L'olio di enotera può avere un effetto benefico sulla pelle stressata. I pazienti affetti da acne soffrono solitamente di prurito e dolore. L'acne causa anche problemi estetici, facendo sentire chi ne soffre molto a disagio. Non è raro che le lesioni acneiche provochino cicatrici. L'olio di enotera contiene acidi grassi omega-3, in grado di regolare il metabolismo dei grassi. Inoltre, questo ingrediente può avere un effetto calmante sulla pelle e migliorarne l'aspetto. Per questo motivo l'olio di enotera viene spesso utilizzato come coadiuvante nella terapia dell'acne. I pazienti affetti da neurodermite lamentano anche disagio. Il prurito persistente e grave, la pelle secca e l'eczema possono limitare notevolmente la vita quotidiana. L'olio di enotera può avere un effetto lenitivo su desquamazione, prurito e arrossamento. Anche i pazienti affetti da psoriasi riportano esperienze positive con l'olio di enotera. Il prurito e il rossore si sono ridotti. Inoltre, la pelle viene idratata. I pazienti con malattie della pelle devono essere pazienti, poiché l'olio ha bisogno di alcune settimane per dispiegare le sue proprietà positive. Ma non sempre una malattia è la causa della pelle secca e tesa che prude. Le influenze esterne, come i lavaggi frequenti o il freddo, possono stressare molto la pelle. L'olio di enotera può contribuire a mantenere il mantello acido della pelle. Allo stesso tempo, gli ingredienti dell'olio di enotera hanno un effetto antinfiammatorio e calmante. Anche i soggetti allergici possono trarre beneficio dagli oli contenuti.

Olio di enotera per i problemi di menopausa e mestruazioni

I disturbi mestruali, come dolori addominali, tensione al seno, attacchi di emicrania, stanchezza e stati depressivi, colpiscono molte donne ogni mese. Le fluttuazioni ormonali sono spesso la causa dei disturbi. L'olio di enotera ha proprietà antinfiammatorie e si dice che abbia un effetto positivo sulle cosiddette prostaglandine. Di conseguenza, si ritiene che l'olio di enotera sia in grado di ridurre in modo significativo i crampi mestruali. Le donne in menopausa lamentano soprattutto sintomi come stanchezza, irritabilità, aumento di peso, vampate di calore e mal di testa. Questi sintomi sono anche scatenati dalle fluttuazioni ormonali, ad esempio dal calo dei livelli di estrogeni. Con l'aiuto dell'olio di enotera, si dice che sia possibile riequilibrare gli ormoni. Inoltre, si dice che l'olio abbia un effetto positivo sulla pelle e sul metabolismo dei grassi.

Studi sull'olio di enotera

Anche la scienza si è accorta dell'olio di enotera e sta studiando gli effetti positivi di questa pianta sull'uomo.

Effetto sulla pelle

In uno studio randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo, ad adulti sani è stato somministrato l'olio di enotera Efamol sotto forma di capsule. A determinati intervalli, la pelle dei soggetti è stata controllata per verificarne l'idratazione, il rossore, la compattezza, l'elasticità, la resistenza alla fatica, la rugosità e la perdita di acqua attraverso la pelle. Dopo 12 settimane, è stato riscontrato che quasi tutte le variabili, ad eccezione del rossore, erano cambiate rispetto al gruppo placebo. Gli autori dello studio sono quindi giunti alla conclusione che l'acido gammalinolenico contenuto esercita una chiara influenza sulla funzione e sulla struttura della pelle. 1. Un altro studio ha esaminato i benefici dell'olio di enotera nella dermatite atopica. A questo scopo, 14 pazienti con dermatite atopica che presentavano prurito, pelle squamosa e secca sono stati trattati con olio di enotera. Parte dello studio prevedeva anche la determinazione del livello sierico di interferone gamma (IFN-gamma) e degli anticorpi IgE. In questo modo, gli scienziati hanno voluto scoprire se l'olio di enotera è eventualmente efficace dal punto di vista immunologico. Dopo il periodo di osservazione, è emerso chiaramente che i pazienti avevano una migliore condizione della pelle e meno prurito. I livelli di IFN-gamma erano più alti e i livelli di IgE nel siero erano più bassi. Dai risultati del trattamento, gli scienziati concludono che l'olio di enotera è adatto al trattamento di una forma non infiammatoria di dermatite atopica. 2.

Olio di enotera per le donne

In uno studio, i ricercatori hanno voluto scoprire se una combinazione di vitamina E e olio di enotera o i soli ingredienti potessero avere un effetto positivo sul dolore periodico. È stato scelto un modello di studio in doppio cieco, randomizzato e controllato con placebo, a cui hanno partecipato 85 donne con dolore mammario premestruale e periodico. Sono stati formati quattro gruppi mediante assegnazione casuale. Per 6 mesi, i soggetti hanno assunto la combinazione o le sole sostanze in dosi diverse. Nel quarto gruppo è stato somministrato solo un placebo. I ricercatori hanno misurato i cambiamenti del dolore al seno durante lo studio. A tale scopo hanno utilizzato un questionario sul dolore. Al termine dello studio, sono state registrate le differenze tra i gruppi. Questo studio ha dimostrato che un dosaggio giornaliero (per 6 mesi) di 1200 UI di vitamina E e 3000 mg di olio di enotera o di vitamina E e olio di enotera in combinazione - nello stesso dosaggio - può ridurre il dolore al seno. 3. Un altro studio si è occupato delle vampate di calore in menopausa e della misura in cui l'olio di enotera poteva avere un effetto positivo su questi disturbi. Lo studio randomizzato, controllato con placebo, è stato condotto su 56 donne per un periodo di 6 settimane. Le persone sottoposte al test hanno ricevuto due capsule di olio di enotera (equivalente a 500 mg) o un placebo. È stato osservato che i disturbi si sono ridotti in modo significativo e che le donne sono state in grado di portare avanti le loro attività, i loro contatti sociali e la loro sessualità in modo più intenso. 4.

Olio di enotera e malattie infiammatorie intestinali

Uno studio è stato dedicato alla questione se le piante medicinali possano avere un effetto positivo sul decorso di malattie infiammatorie intestinali come la colite ulcerosa e il morbo di Crohn. È emerso che l'olio di enotera, ricco di acido gamma-linolenico, può effettivamente avere un effetto positivo sul decorso della colite ulcerosa. Pertanto, gli autori dello studio ritengono che l'olio di enotera sia una misura di supporto adeguata nel trattamento della colite ulcerosa. 5.

Olio di enotera - assunzione

L'olio di enotera può essere utilizzato sia internamente che esternamente. La forma di applicazione dipende dai reclami sottostanti.

Olio di enotera - Uso interno

Gli utenti hanno la possibilità di assumere l'olio di enotera puro o sotto forma di capsule. Il modo più semplice è assumere circa un cucchiaino di olio di enotera al giorno. Chi non vuole ingerire l'olio può anche mescolarlo a cibi e bevande. L'uso interno è particolarmente indicato per le persone con infiammazioni nella zona dello stomaco e dell'intestino. Molte persone si affidano alle capsule di olio di enotera per coprire il loro fabbisogno di oli preziosi. Pronti per il dosaggio, offrono un modo semplice per dosare correttamente l'olio di enotera.  

Olio di enotera - uso esterno

L'olio di enotera puro è eccellente per la cura della pelle. Può essere applicato in modo sottile sulla pelle fortemente stressata e strofinato. Di solito si assorbe rapidamente e non lascia una fastidiosa pellicola untuosa. La pelle squamosa può essere trattata anche con un batuffolo di cotone imbevuto di olio di enotera. Dopo circa 60 minuti, le squame possono essere rimosse più facilmente. La pelle sottostante può essere nuovamente trattata con qualche goccia di olio di enotera. Per le aree cutanee più estese, si possono fare impacchi con acqua calda e una piccola quantità di olio di enotera. Indipendentemente dal fatto che l'olio di enotera venga usato internamente o esternamente, inizialmente ci vuole un po' di tempo perché gli ingredienti abbiano un effetto positivo sull'organismo. Soprattutto i pazienti che soffrono di malattie cutanee persistenti come l'acne o la neurodermite devono avere un po' di pazienza. Solo dopo alcune settimane o mesi si può stabilire se l'olio di enotera ha avuto un effetto positivo.

Dosaggio

L'olio puro può essere spruzzato su un'insalata o mescolato in una bevanda. Un sovradosaggio è difficilmente possibile con una quantità abituale. Per le capsule pronte, i foglietti illustrativi forniscono raccomandazioni sulla frequenza di assunzione del prodotto. Di solito, per le eruzioni cutanee, si assumono da 1 a 4 capsule al giorno per un periodo di 12 settimane. Alle persone affette da artrite reumatoide si raccomanda di assumere 20-30 ml di olio di enotera al giorno, con un periodo di trattamento massimo di un anno, ma di almeno 3 mesi. Per perseguire gli obiettivi di perdita di peso, si dovrebbero assumere 3-5 g al giorno durante i pasti. Per i problemi della pelle, l'olio puro viene applicato in modo sottile due volte al giorno per 4 mesi. Le capsule di olio di enotera possono essere assunte come integratore per favorire il processo di guarigione.

Olio di enotera - effetti collaterali

L'assunzione di olio di enotera può comportare, in rari casi, effetti collaterali. Questi includono mal di testa, disturbi gastrointestinali e nausea. Se gli utenti sperimentano ripetutamente gli effetti collaterali, devono astenersi dall'assumerlo. Le persone allergiche alle piante devono prestare particolare attenzione agli effetti collaterali. Per escludere interazioni, le persone che soffrono di epilessia e sono contemporaneamente in gravidanza o in allattamento dovrebbero consultare il proprio medico prima di assumerlo. Anche le donne con tumore al seno estrogeno-dipendente dovrebbero consultare prima un medico. Alcuni componenti dell'olio di enotera possono abbassare la pressione sanguigna in determinate circostanze. Anche in questo caso, si consiglia di consultare prima un medico se si soffre di pressione bassa. Lo stesso vale per le donne in gravidanza o per le persone affette da malattie croniche.

Acquistare l'olio di enotera

L'olio di enotera può fornire all'organismo preziosi acidi grassi. È adatto anche a vegani e vegetariani. Gli utenti dovrebbero acquistare i prodotti a base di olio di enotera da un rivenditore di fiducia. Il sigillo DE-Öko e il sigillo BIO sono indice di buona qualità. In questo modo l'acquirente ha la certezza che il processo produttivo si basa su rigorosi controlli di qualità. Indicazioni come "100% pure" e "cold-pressed" indicano che i prodotti sono realizzati in modo professionale e delicato. Gli utenti sono spesso irritati dall'aspetto torbido dell'olio di enotera. Tuttavia, l'olio di enotera puro è naturalmente torbido, il che non è indice di scarsa qualità. Si consiglia di preferire i flaconi piccoli, poiché l'olio di enotera si deteriora abbastanza rapidamente a causa dell'accesso all'ossigeno. Chi vuole andare sul sicuro preferisce la forma in capsule. In questo modo, l'olio di enotera è dosato in modo ottimale e dura a lungo.

Fonti:

  1. Muggli R.: L'olio di enotera sistemico migliora i parametri biofisici della pelle di adulti sani. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18492193
  1. Yoon S, Lee J, Lee S. - Dipartimento di Dermatologia, College of Medicine, Inha University, Inchon, Repubblica di Corea: l'effetto terapeutico dell'olio di enotera in pazienti con dermatite atopica con lesioni cutanee secche e squamose è associato alla normalizzazione dei livelli sierici di gamma-interferone. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11803254
  1. Pruthi S et al. - Breast Diagnostic Clinic, Mayo Clinic, Rochester, Minnesota, USA: Vitamina E e olio di enotera per la gestione della mastalgia ciclica: uno studio pilota randomizzato: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20359269
  1. Farzaneh F, Fatehi S, Sohrabi MR, Alizadeh K.: The effect of oral evening primrose oil on menopausal hot flashes: a randomized clinical trial, Arch Gynecol Obstet. 2013 Nov;288(5):1075-9. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23625331
  1. Triantafyllidi A, Xanthos T, Papalois A, Triantafillidis JK.: Terapia a base di erbe e piante in pazienti con malattie infiammatorie intestinali. Ann Gastroenterol. 2015 Apr-Giu;28(2):210-220, http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25830661